Ricerca e innovazione: nuove scoperte sull’alimentazione dei suini in svezzamento

05/10/2017

small-suinettiRicerca e innovazione sono due valori imprescindibili nell’agire di Ferrero Mangimi, sui quali investiamo ogni giorno per garantire ai clienti miglioramenti continui e prestazioni all’avanguardia.
Ci avvaliamo dei migliori professionisti, collaborando anche con prestigiose Università nazionali ed internazionali, al fine di offrire prodotti che si contraddistinguano per l’accurata attenzione qualitativa, nella salvaguardia del benessere animale e dell’ambiente.

Siamo orgogliosi di segnalare un interessante studio condotto dalla Dott.ssa Barbara Pizzi, con il supporto della Professoressa Grazia Pastorelli e del Dott. Mario Pellacini, sull’utilizzo di estratti naturali nell’alimentazione dei suini in svezzamento. La Dott.ssa Pizzi, specializzata in Patologia Suina all’Università di Veterinaria di Milano, ha presentato i sorprendenti risultati della ricerca al 7th International Conference on the Assessment of Animal Welfare at Farm and Group Level di  Wageningen, tenutosi lo scorso mese in Olanda.

Nello specifico, ai suini in allevamento sono stati somministrati i mangimi Ferrero, integrati con specifici estratti naturali dalle proprietà antiossidanti, immunostimolanti ed antinfiammatorie. Tramite prove in campo, è stato in seguito valutato l’effetto del mangime “integrato” sulle performances di crescita, stato di salute ed attività antiossidante nel sangue degli animali trattati.

Lo studio ha dato esiti più che positivi: è uno dei primi casi al mondo di ricerca scientifica di tipo biologico sui suini. “Tali risultati” dichiara la Dott.ssa Pizzi “sono stati conseguiti da un grande e costante lavoro di squadra e realizzati grazie ad un’azienda affidabile, all’avanguardia ed attenta alla qualità ed origine delle materie prime. Sento in cuor mio che il segreto di questo buon risultato sia la passione per il proprio lavoro da parte di tutti noi.”

Queste ricerche sono in linea con i Regolamenti del Comitato Europeo, che prevendono la diminuzione di antibiotici e farmaci antinfiammatori somministrati agli animali, al fine di contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza.
Visto l’incoraggiante successo, è emersa la volontà di continuare a collaborare con Ferrero Mangimi, investendo nella scoperta di nuove tecnologie e metodi naturali.