Origine obbligatoria in etichetta per latte e derivati: firmato il decreto

12/01/2017

Obbligatoria origine latteObbligo di indicare l’origine del latte e derivati in etichetta: questa la nuova norma introdotta per i prodotti lattiero-caseari venduti in Italia.

Il Mipaaf – Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – ha infatti comunicato la firma dei Ministri delle Politiche Agricole Maurizio Martina e dello Sviluppo Economico Carlo Calenda al decreto che impone l’indicazione in etichetta dell’origine di latte UHT (per quello fresco l’obbligo era già in vigore), burro, yogurt, formaggi e latticini di tutti i tipi di latte animale.

Siamo il primo Paese europeo, assieme alla Francia, ad aver introdotto la nuova etichetta, in cui devono essere specificati in maniera chiara e leggibile il Paese di mungitura, il Paese di confezionamento ed il Paese di trasformazione.
Nel caso in cui il latte sia stato munto, confezionato e trasformato in uno stesso Paese, è consentito utilizzare una sola dicitura, ad esempio “Origine del latte: Italia”.
Qualora le tre fasi si compiano nel territorio di più Paesi diversi dall’Italia, è possibile non indicare ogni Paese, ma utilizzare delle diciture più generiche: “Latte di Paesi UE”, se la mungitura avviene in uno o più Paesi europei, oppure “Latte condizionato o trasformato in Paesi UE”, se queste fasi si realizzano in uno o più Paesi europei, oppure “Paesi non UE”, se le operazioni hanno luogo al di fuori dell’Unione europea.
Da questi obblighi sono esclusi i prodotti Dop e Igp, i quali possiedono già i loro disciplinari relativi all’origine e, come detto precedentemente, il latte fresco, già tracciato dal 2005.

Con queste nuove regole il governo si propone di aiutare il sistema lattiero-caseario italiano, che ad oggi vale più di 20 miliardi di euro e conta 34 mila allevatori (dati Mipaaf). L’indicazione chiara ed evidente dell’origine della materia prima in etichetta è un elemento essenziale per valorizzare l’impegno di tutti coloro che partecipano alla filiera nel dar vita ad un prodotto di origine italiana tracciata.